A Codroipo un po’ di Dubai: la visita di Alessandro

Come da lui stesso annunciato, giovedì 18 ottobre abbiamo avuto il piacere e l’onore di ospitare Alessandro Nadalin, in “arte” Odino, ovvero uno dei fondatori del PUG Friuli. Ed è stata proprio una bella serata; un po’ perchè i presenti hanno finalmente avuto l’occasione di conoscere Alex, ma anche e soprattutto perché il “giovane e fiero friulano trapiantato a Dubai con un pit-stop in quel di Roma“, ci ha portato un contributo tecnico e una ventata ed entusiasmo, che – sono sicuro – aumenteranno ulteriomente le conoscenze e le motivazioni del gruppo.

La serata si è aperta con il talk su http che Alex aveva tenuto poco prima all’IPC di Mainz:

Oltre a contenuti molto validi dal punto di vista tecnico, numerosi gli spunti di riflessione. Su tutti: “perchè imparare sempre nuovi strumenti (citaz. al forse inflazionato Node.js), senza aver prima imparato bene i fondamenti di ciò che si utilizza ogni giorno da decenni? (facendo riferimento ad http, appunto). Come dire: prima di elaborare la vespa, gonfiagli le ruote.* Makes sense.

La seconda parte di serata ha visto Alessandro introdurre ai presenti OrientDB, un database NoSQL dalle caratteristiche impressionanti. Alessandro ha utilizzato le slide del talk che aveva presentato al Codemotion di Roma assieme a David Funaro dell’attivissimo PUG Roma, che salutiamo. E, a proposito di Codemotion, colgo l’occasione per segnalare che a mia volta citerò OrientDB nella presentazione sui database NoSQL che farò a venezia il 24/11.

La terza e conclusiva parte della serata si è svolta in pizzeria. Contrariamente a quanto eravamo abituati a fare, abbiamo spostato la componente “social” dell’evento al termine dell’incontro. L’occasione è stata ghiotta – in tutti i sensi 😉 – per condividere le esperienze lavorative di Alessandro con le nostre, e renderci conto che purtroppo l’Italia – a meno di drastici cambi di rotta – è un Paese destinato al terzo mondo. O peggio. Eh già, perchè se aziende del terzo mondo sono intenzionate a fare offshoring in Italia o ad assumere sviluppatori dallo stivale, qualcosa che non torna evidentemente c’è. Non mi dilungo oltre, anche se di cose da scerivere ce ne sarebbero parecchie…

* Image courtesy of: http://www.flickr.com/photos/hugojcardoso/4776024750/

Info su steve

@maraspin - Ingegnere dell'informazione, appassionato di PHP dai tempi di PHP/FI, Stefano Maraspin è PHP 5 Zend Certified Engineer. Managing partner di M.V. Associati, s'interessa di di User Centered Development e progettazione di Architetture Software, soprattutto negli ambiti del commercio elettronico e dei sistemi distribuiti. Il tempo libero è sempre troppo poco.
Questa voce è stata pubblicata in Resoconti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a A Codroipo un po’ di Dubai: la visita di Alessandro

  1. Luca Garulli scrive:

    Bello vedere tutto questo interesse anche in Italia su OrientDB! 🙂 E ormai la comunità PHP è solo seconda a quella Java come utilizzatori di OrientDB…

    Il massimo sarebbe ricevere un aiuto sulla parte “Studio”, tool web scritto in HTML+JS che usa Ajax/HTTP per interrogare il server OrientDB.